Vai direttamente al menu del sito QCS
Vai direttamente al contenuto della pagina
 

IL NUOVO SITO DEL DPS E' RAGGIUNGIBILE ALL'INDIRIZZO WWW.DPS.GOV.IT

Dipartimento per le politiche di sviluppo Ministero dello Sviluppo Economico
COS'E' L'OBIETTIVO 1
PROGRAMMI OPERATIVI (PO)
ATTUAZIONE
FOCUS
STRUMENTI
SUD NEWS
 

 QCS 2000-2006 per le regioni obiettivo 1

Cos'è

Il Quadro comunitario di sostegno (QCS) è il documento approvato dalla Commissione europea, d'intesa con lo Stato membro interessato, sulla base della valutazione del Piano presentato dallo stesso Stato. Il QCS contiene la fotografia della situazione di partenza, la strategia, le priorità d'azione, gli obiettivi specifici, la ripartizione delle risorse finanziarie, le condizioni di attuazione.
Il QCS è articolato in assi prioritari e attuato tramite uno o più Programmi operativi.

In Italia, il processo formativo di tali documenti è stato avviato nel dicembre 1998 con il coordinamento del Ministero del Tesoro, del Bilancio e della Programmazione Economica (oggi Ministero dell'Economia e delle Finanze). I soggetti coinvolti sono stati: regioni, amministrazioni nazionali, enti locali e parti economiche e sociali.
Il processo si è concluso con l'elaborazione di questi documenti:

  • Programma di sviluppo per il Mezzogiorno (PSM - pdf, 251 kb)
  • Programmi operativi regionali (POR)
  • Programmi operativi nazionali (PON)

Il QCS 2000-2006 per le regioni italiane obiettivo 1 comprende 7 POR (Programmi operativi regionali) e 7 PON (Programmi operativi nazionali).

Le regioni dell'obiettivo 1 sono quelle in ritardo di sviluppo, cioè con un prodotto interno lordo pro-capite inferiore al 75% della media comunitaria. Per quanto riguarda l'Italia, rientrano nella categoria: Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna, Sicilia e, inoltre, il Molise, unica regione in sostegno transitorio.

Il QCS 2000-2006 per le regioni italiane obiettivo 1 è stato approvato dalla Commissione europea il 1° agosto 2000, con decisione n. C (2000) 2050 (pdf, 87 kb).

Ai sensi dell'art.14, paragrafo 2, del Regolamento (CE) 1260/99, recante disposizioni generali sui fondi strutturali, nel 2004 è stata effettuata la revisione di metà periodo del QCS 2000-2006 obiettivo 1. Il nuovo testo del QCS revisionato è stato approvato dalla Commissione europea il 30 novembre 2004 con decisione n. C (2004) 4689.

È possibile consultare il QCS 2000-2006 obiettivo 1:


Finalità

Finalità del QCS è quello di coordinare gli interventi e renderli più efficaci rispetto alla riduzione del ritardo economico-sociale delle aree del Mezzogiorno d'Italia sulla base di quanto evidenziato dalla strategia di sviluppo (pdf, 228 kb).

Obiettivo generale del QCS è:

  • raggiungere entro il periodo di attuazione del QCS un sentiero di crescita del Mezzogiorno stabilmente superiore a quello dell'Unione europea
  • ridurre il disagio sociale

Come si finanzia

Le misure d'intervento previste dal QCS sono co-finanziate dai fondi strutturali comunitari e da fondi nazionali pubblici e privati. Per il periodo 2000-2006 i fondi strutturali europei sono quattro:

  • FESR: Fondo europeo di sviluppo regionale
  • FSE: Fondo sociale europeo
  • FEAOG: Fondo europeo agricolo di orientamento e di garanzia
  • SFOP: Fondo per le azioni strutturali nel settore della pesca