IL NUOVO SITO DEL DPS E' RAGGIUNGIBILE ALL'INDIRIZZO WWW.DPS.GOV.IT

Dipartimento per le politiche di sviluppo Ministero dello Sviluppo Economico
 
accesso all'area riservata

 

 

 Laboratorio per le politiche di sviluppo

Presentazione

Il Laboratorio rappresenta una delle iniziative di rilievo strategico nell’ambito del “Programma di diffusione delle conoscenze” attivato dal Dipartimento per le Politiche di Sviluppo a beneficio delle reti delle PA che operano, a diverso titolo e livello - lungo la filiera dello sviluppo.

L’avvio e il rilancio di una nuova e più profonda fase di riflessione e di analisi sulle politiche di sviluppo, anche sulla scorta delle esperienze che il DPS ha condotto e realizzato in questi anni nelle aree sottoutilizzate, assume un ruolo centrale e decisivo nel prossimo periodo: per motivi di carattere strategico, ovvero per progettare e realizzare politiche volte a determinare uno sviluppo più equilibrato e solido del nostro Paese; per dotare la società civile e il settore produttivo di servizi pubblici di qualità, migliorando la qualità della vita e la competitività e sostenibilità del sistema produttivo.

Ma anche per ragioni più immediate, urgenti, operative: per l’impostazione del nuovo ciclo di programmazione dei prossimi 10 anni e per costruire competenze tecniche e professionalità che abbiano quale riferimento – scientifico e metodologico – una base di conoscenze più solida, strutturata, prodotto della confluenza e del dialogo di più discipline e di più esperienze.

L’obiettivo è quello di restituire alle politiche di sviluppo quella centralità e quel ruolo che sono apparsi negli ultimi anni più sfocati e più sfuggenti: non perché non ci fosse una strategia e un progetto (un “progetto silenzioso” è stato detto) ma perché di questa strategia e di questo progetto (e dei risultati cui pure hanno condotto) non c’è stata una comunicazione (e quindi una conoscenza) adeguata e anche e soprattutto perché è mancato a livello nazionale un confronto culturale che avesse al centro la nuova politica per il Mezzogiorno, le nuove esperienze realizzate nel territorio, la valutazione competente e documentata dei risultati (positivi o negativi) cui si è giunti e delle implicazioni per il futuro che dall’analisi di queste esperienze si può trarre.

Il “Laboratorio per le politiche di sviluppo” è lo strumento (e anche il luogo e il motore) di questa nuova fase di riflessione e di analisi: è un centro di riferimento e di elaborazione in cui competenze qualificate, portatrici di esperienze differenziate e rappresentanti diverse discipline, generano - attraverso il confronto aperto e dialettico di idee e di ispirazioni - analisi, ricerche, studi, proposte in grado di alimentare stabilmente un circuito di approfondimento/studio/ diffusione/ comunicazione/ formazione di alto livello su tematiche riguardanti le politiche di sviluppo.

Un “centro di competenza” in senso ampio, un luogo di produzione di sapere e di confronto (con altri centri di competenza, con diverse discipline, con altre esperienze e saperi strutturati) ed anche una struttura volta alla formazione di competenze e di capitale umano.

Attraverso le iniziative del “Laboratorio” (seminari e gruppi di lavoro a tema supportati dalla produzione di “paper” specialistici su aspetti nodali delle politiche di sviluppo) il DPS produce, accumula, ordina e distribuisce conoscenza. Tende ad acquisire e a fornire (alle altre amministrazioni e agli altri organismi che operano nelle politiche di sviluppo) livelli di consapevolezza più alti sui percorsi da compiere e sulle modalità con cui farlo.

L’attività del Laboratorio nasce e si alimenta soprattutto tramite momenti seminariali - gli “Incontri di Laboratorio” - occasioni di confronto dialettico, multidisciplinare e di ampio respiro, dedicati a tematiche nodali o all’analisi del contributo interpretativo ricavabile da grandi studiosi del presente o del passato.

Si propone, in tal modo, non tanto (e comunque non solo) un nuovo strumento, quanto soprattutto un metodo nuovo e un nuovo approccio alle politiche di sviluppo: un metodo aperto, con risultati certi (livelli di conoscenza più elevati, confronto di esperienze e di discipline, approfondimenti di temi e di aspetti sensibili) e con esiti invece del tutto imprevedibili, così come avviene quando si mette tutto in discussione e si intraprendono percorsi di innovazione e di ricerca da cui si è disposti veramente ad imparare.

In questo senso “Laboratorio” ha natura realmente sperimentale, dove le diverse componenti - accademici di diverse discipline, PA, ricerca e consulenza, strutture di valutazione, attori del territorio - si sforzano di costruire un paradigma comune dello sviluppo.

Alcuni aspetti “nodali” sono approfonditi tramite Approfondimenti/ricerche mirate affidate ad esperti, i cui risultati sono disponibili in apposita sezione dedicata alle ricerche.

Sempre nell’ottica della sperimentazione è stata avviata l’iniziativa di valorizzazione e rafforzamento dell’itinerario formativo di qualità sui temi delle politiche di sviluppo a beneficio di un gruppo selezionato di diplomati dei Master Nuval. Attraverso il supporto di soggetti finanziatori pubblici e privati, inoltre sono state attivate borse di studio post Master Nuval, finalizzate alla realizzazione di progetti di ricerca applicata, presso strutture operative, a coronamento del ciclo didattico dei Master e dell’attività svolta nel periodo di stage.

Il Laboratorio si fa, inoltre, promotore di un progetto dedicato a creatività e sviluppo locale (Kublai), il cui obiettivo è formare una rete di creativi che metta in comunicazione persone e idee, producendo iniziative concrete che incidano sul territorio, in particolare nel Mezzogiorno.